Skip to main content

600.000 ESPULSIONI

  

Tra le fantasmagoriche promesse elettorali di Berlusconi, il pregiudicato escluso dal diritto di voto, ineleggibile, incandidabile, decaduto da senatore, condannato per evasione fiscale e favori alla mafia, c’è quella, ovviamente impossibile, di rimandare a casa loro 600.000 clandestini presenti in Italia.

Questo signore però è lo stesso che mentre era Capo del governo in Italia, dopo aver comprato in società con un tunisino la Nessma TV tunisina, in pieno conflitto di interessi in una intervista a quella sua TV, ad agosto del 2009, disse:

“Noi italiani abbiamo il dovere di guardare a quanti vogliono venire in Italia con una apertura totale di cuore. E di donare a loro che vengono in Italia la possibilità di un lavoro, una casa, di una scuola per i figli e la possibilità di un benessere che significa anche la salute e l’apertura di tutti i nostri ospedali alle loro necessità e questa è la politica del mio governo… E’ necessario aumentare la possibilità per la gente che vuole tentare nuove opportunità di vita e di lavoro, occorre aumentare le possibilità di entrare legalmente in Italia e negli altri paesi europei. Questo è ciò che voglio sia fatto, non solo in Italia, ma in tutta Europa.”

Da allora quella intervista circola per tutta l’Africa per convincere quella gente a trasferirsi in Italia, viene mostrata in tutti i villaggi, usando un maxi schermo a batterie anche in quelli dove manca l’energia elettrica, così che tutta l’Africa possa venire in Italia, il paese di bengodi.   Grazie Cavaliere.

Postato il 7 Febbraio 2018

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione