Skip to main content

IL TRIONFO degli ISTINTI PRIMORDIALI

Aberrazioni umane, la legge contro l’omofobia è una aberrazione perché crea una casta di intoccabili, uno rischia il carcere se chiama ricchione un testa di cazzo qualsiasi, come fosse un genere protetto un genere in via di estinzione.

Stabilita per legge l’omofobia come reato, sta montando un’altra forma di fobia ed è quella  verso gli etero sessuali, l’eterofobia, cioè l’avversione alla normalità di vivere come maschi e femmine, sono gli etero che cominciano a sentirsi diversi, assistendo impotenti alla loro emarginazione.

Fatti non foste per vivere come bruti, ma per cercare virtute et canoscenza. Millenni di civiltà ci sono voluti per superare la legge degli istinti primordiali, millenni di evoluzione civile verso una società capace di fare la differenza, elevare i comportamenti dell’uomo al disopra degli istinti bestiali, di distinguere tra il giusto e l’ingiusto, tra bello e brutto, tra il buono e il cattivo, ecc…  Stiamo ritornando agli istinti primordiali che non vengono più repressi, anzi, vengono coltivati e diventano pruriti, i pruriti diventano desideri, i desideri diventano bisogni, i bisogni diventano diritti, il diritto viene preteso e inteso come libertà di fare tutto, ma proprio tutto quel che si vuole.

Il libertinaggio, che è deviazione del concetto di libertà, vita  licenziosa e dissoluta, diventa diritto protetto dallo stato. Il diritto deve proteggere quello che è giusto non le ambizioni, o i desideri, le aspettative, i pruriti di chicchessìa.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione