Skip to main content

Storia e Storie

L’ANATEMA di san Giovanni da Matera contro i ginosini

Inserito in
La leggenda nasce probabilmente dopo la morte del Santo, ne parla Eustachio Verricelli nel suo: “Cronica de la città di Matera nel Regno di Napoli (1595-1596)”.

Gli sfollati di san Pietro Avellana

Inserito in
Racconta la signora Musilli Di Sanza, che l’8 novembre del ’43 i tedeschi in ritirata minarono una ad una tutte le case di S. Pietro A., tranne la chiesa parrocchiale e due alberghi utilizzati da anziani, razziarono ogni cosa: persone,

Don Basilio

Inserito in
Basilio Calace, chi era costui? e perché si era meritata l’intestazione di una via, una traversa del corso Vittorio E. dalle parti di Piazza Orologio, cosa aveva mai fatto di speciale, quando leggendo un libro sulla storia di...

25 Aprile del 2010, 65° anniversario della Liberazione

Inserito in
Per arrivare al 25 aprile ci volle una guerra di Liberazione, io ne voglio parlare con particolare riguardo al ruolo degli uomini con le stellette, anche ginosini, nella guerra di Resistenza e di Liberazione.

Vincenzo Salamina

Inserito in
Vecchio documento d'identità di un pugliese dell'Ottocento... "Nazione Napolitana".

Te la do io l’America

Inserito in
Giovanni Divitofrancesco, che viveva a Nuova York, negli anni ottanta venne spesso in Italia a trovare i familiari: i Ray-ban inforcati, raccontava della vita americana, della caccia, di Reagan, del lavoro, dei figli e quando tornava in America i paesani di là volevano sapere di Ginosa e dei...

L'Acqua a spàdde

Inserito in
La frasca, un ramo di olivo appeso fuori dalla porta era l’insegna di riconoscimento della cantina aperta, e

L’ANATEMA di san Giovanni da Matera contro i ginosini

Inserito in
...li buttavani petre per llo che (ecco la maledizione di san Giovanni da Matera) pregò Idio che li Citatini naturali di Ila fussera sempre poveri et li forastieri quali fussera andati ad abitarci fussera arrichiti.

La Ferula di Sant'Antonio Abate

Inserito in
E’ una pianta bellissima, cresce alta e snella, un grande fiore ad ombrello fatto da una miriade di fiori gialli che rallegrano la nostra primavera, il suo tronco ha un midollo spugnoso che...

U' SCAPULATRIEMMELE

Inserito in
Nicola Quattrocchi era conosciuto da tutti per quello che era: nu scapulatriémele. Furbo, profittatore, imbroglione, infedele, inaffidabile, se poteva dare una fregatura la dava, difficilmente manteneva un impegno o una promessa, era insomma nu scapulatriémmele.
Condividi contenuti