Skip to main content

Storia e Storie

LA ZITA (1) - La Zita D'angelo (2)

Inserito in
La prima notte di nozze di una coppia di ginosini...

AGLIO FRAVAGLIO: magia, credenze, superstizioni a Ginosa

Inserito in
L'affascino scaccia il malocchio o la fattura. Le superstizioni sono proprie degli ambienti arretrati come quelli dei nostri avi. Noi siamo moderni e tecnologici, non ci facciamo influenzare. O no?

IL MULO

Inserito in
Un personaggio molto caratteristico fu un tizio chiamato u matarrèse per la sua provenienza da quella città, abitava vicino a piazza Orologio dalle parti di Largo Cortina dove aveva anche un ricovero per il mulo col quale si spostava, era il suo mezzo di locomozione, sedeva...

LA LEGGENDA DEL PIAVE

Inserito in
La guerra era ormai alla fine quando E.A.Mario, per venire incontro alle richieste di nuove musiche che venivano dal fronte, ma anche per far fronte ai suoi debiti creatisi proprio a causa della guerra, in un momento di particolare ispirazione durante l'estate del 1918, tirò giù una nuova canzone che volle intitolare "La Leggenda del Piave"

SPEACHLESS (senza parlare)

Inserito in
Lo confesso: mi appisolavo. Certe volte era più forte di me: appena cominciavo a leggere uno dei dieci o quindici, non ricordo esattamente quanti documenti di base per prepararmi all’esame, ovverosia al Check di verifica per l’abilitazione a controllore di Torre, mi cominciava a calare la palpebra,.....

NINUCCIO

Inserito in
La campagna nel mese di aprile è deliziosa. Muoversi per le stradine ancora poco polverose consente di guardarsi intorno e godere dei colori, della luce che è ampia e diffusa, del nuovo verde che germoglia. Col braccio fuori dal finestrino l'aria calda accarezza odorosa mentre dall'oliveto si torna a casa.

Il Monumento ai Caduti

Inserito in
Don Rodolfo Sangiorgio non era stato tra i promotori dell’iniziativa A lui del monumento ai caduti non importava più di tanto, non era roba sua.

Il Funerale

Inserito in
Qualche tempo fa in una via di Ginosa nello stesso giorno si verificarono due morti, un uomo e una donna, in due case poste quasi una di fronte all’altra.

Il Cadavere di Coppolone

Inserito in
Gli ultimi giorni di quel mese di febbraio 1865 per Alessandro De Gennaro erano stati terribili, forse i peggiori del suo incarico da Delegato di Polizia nel Mandamento di Ginosa.

Gli Americani

Inserito in
All’epoca Ginosa era tutto un fermento dovuto alle partenze di tante persone, di intere famiglie che, senza sapere esattamente a cosa si andasse incontro, facevano le valige e partivano per un viaggio il più delle volte di sola andata.
Condividi contenuti