Skip to main content

Storia e Storie

LARGA LA BOCCA REZZI I CAPELLI

Inserito in
Chi se l’immaginava che qualche decennio dopo ci sarebbero stati neri che avrebbero parlato il dialetto ginosino! (2020)

COME PINOCCHIO

Inserito in
... Ogni tanto si piegava a raccogliere qualcosa dalla terra, un frutto sevatico,dò spinapùdece,dò scèscele...

TRE dì vè u ciùccie attùrne

Inserito in
La gogna rimase in uso per molto tempo dopo la sua abolizione come pena accessoria, poi al posto dei ceppi...

CRONISTI e SCRITTORI della dominazione normanna in Puglia e Sicilia

Inserito in
Ebbe con sé Ruggiero un certo Eunuco di nome Filippo, il quale per la probità de’ suoi servigi eragli sovrammodo grato e accetto; e perché nel trattar le sue faccende lo avea sperimentato fedele nonché abile esecutore de’ suoi negozi, lo prepose a tutti quelli della Corte e dell’intera casa fecelo Maestro...

LA ZITA (1) - La Zita D'angelo (2)

Inserito in
La prima notte di nozze di una coppia di ginosini...

AGLIO FRAVAGLIO: magia, credenze, superstizioni a Ginosa

Inserito in
L'affascino scaccia il malocchio o la fattura. Le superstizioni sono proprie degli ambienti arretrati come quelli dei nostri avi. Noi siamo moderni e tecnologici, non ci facciamo influenzare. O no?

IL MULO

Inserito in
Un personaggio molto caratteristico fu un tizio chiamato u matarrèse per la sua provenienza da quella città, abitava vicino a piazza Orologio dalle parti di Largo Cortina dove aveva anche un ricovero per il mulo col quale si spostava, era il suo mezzo di locomozione, sedeva...

LA LEGGENDA DEL PIAVE

Inserito in
La guerra era ormai alla fine quando E.A.Mario, per venire incontro alle richieste di nuove musiche che venivano dal fronte, ma anche per far fronte ai suoi debiti creatisi proprio a causa della guerra, in un momento di particolare ispirazione durante l'estate del 1918, tirò giù una nuova canzone che volle intitolare "La Leggenda del Piave"

SPEACHLESS (senza parlare)

Inserito in
Lo confesso: mi appisolavo. Certe volte era più forte di me: appena cominciavo a leggere uno dei dieci o quindici, non ricordo esattamente quanti documenti di base per prepararmi all’esame, ovverosia al Check di verifica per l’abilitazione a controllore di Torre, mi cominciava a calare la palpebra,.....

NINUCCIO

Inserito in
La campagna nel mese di aprile è deliziosa. Muoversi per le stradine ancora poco polverose consente di guardarsi intorno e godere dei colori, della luce che è ampia e diffusa, del nuovo verde che germoglia. Col braccio fuori dal finestrino l'aria calda accarezza odorosa mentre dall'oliveto si torna a casa.
Condividi contenuti