Skip to main content

VACCINI SI, VACCINI NO

 Infine si è capito perché tanto scalpore sui vaccini. Vaccino sì, vaccino no, vaccino Si. Polemiche con i 5 stelle, con i medici che non sono d’accordo, terrorismo sanitario sui rischi per chi non si vaccina contro il morbillo: Contro il morbillo, non contro la peste, contro il morbillo una malattia cha abbiamo conosciuto in tanti in passato senza che la popolazione rimanesse decimata. Si è montato il caso sul nulla, anche il presidente del consiglio ha dichiarato che in Italia non vi è alcuna emergenza vaccini, si è ossessionata l'opinione pubblica sul falso senza dare spazio a chi la pensa diversamente. Conclusione: UNA LEGGE sull’obbligatorietà dei vaccini, una legge talmente severa da prevedere la non iscrizione alla scuola materna e dell’infanzia per i bambini non vaccinati e la sospensione della patria potestà per i genitori che non vaccinano! Violenza di stato allo stato puro. Un delirio.

Le case farmaceutiche sono soddisfatte, possono rilassarsi, ancora una volta le loro lobbies hanno lavorato bene, venderanno molti vaccini e guadagneranno, perché ricordiamocelo: l’interesse delle case farmaceutiche non sono gli ammalati, esse hanno a cuore soltanto i loro affari.

scritto e postato 19 maggio 2017

P.S. del 21 maggio  "Considerato che ad esempio Germania e Regno Unito non hanno nemmeno un vaccino obbligatorio, possiamo dirlo senza perifrasi? La vaccinazione di massa obbligatoria è un immenso regalo alle multinazionali farmaceutiche fatto dal governo italiano."

di Diego Fusaro

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione